Home » Regole dei giochi » Regole del Trente quarante

Regole del Trente quarante

Trente quarante è un gioco da Casino che si svolge con sei mazzi da 52 carte (Sixain). Le carte hanno valore facciale e le figure valgono 10.

Regole del Trente quarante

All’inizio di una partita di Trente Quarante  le carte, alla presenza di un addetto al controllo e di almeno un cliente,vengono controllate, versate nella sibilla e mescolate dal croupier seduto di fronte al tailleur. La partita ha inizio dopo che le carte, mescolate e raccolte in un unico mazzo, vengono fatte tagliare da un cliente mediante la formula “Messieurs, à la coupe” ed immesse nel sabot mescolatore.
Il croupier annulla cinque carte dichiarando: “Messieurs, les cinq cartes”.
I giocatori di Trente e Quarante vengono quindi invitati a fare le loro puntate con la frase “Messieurs faites vos jeux”.
Esistono quattro combinazioni di Trente Quarante: Rosso, Nero, Colore ed Inverso.

Tutorial Trente et quarante

Il tailleur stende due file di carte sommandone i valori. Quando il totale della prima fila supera il 30 il tailleur ne annuncia la somma (solo le unità) e, quindi, stende una seconda fila di carte, seguendo la stessa regola. La prima fila gioca per il Nero, la seconda per il Rosso. Vince la fila con il totale minore.

Il punteggio del Trente quarante

Se il Rosso vince e la prima carta girata è Rossa il tailleur annuncia: “Rouge gagne et couleur”.
Se il Rosso vince e la prima carta è Nera, egli annuncia: “Rouge gagne, la couleur perd”.
Se il Rosso perde e la prima carta è Rossa, l’annuncio è: “Rouge perde et couleur”.
Infine, se il Rosso perde e la prima carta è Nera il tailleur dichiara: “Rouge perd, la couleur gagne.”
Gli impiegati ritirano le puntate perdenti e pagano, alla pari, quelle vincenti. Quando esce il 31 après (un après) le puntate vengono imprigionate, ovvero perdono la metà del loro valore.
Nel corso del colpo successivo, le puntate imprigionate e piazzate sulle chance vincenti vengono liberate mentre le altre perdono e vengono ritirate dal banco. Nel caso in cui esca ancora il 31 après, la regola è sempre la stessa. Il giocatore di Trente Quarante può richiedere o di spostare la sua puntata “imprigionata” su un’altra chance o di ritirarla. E’ altrettanto consentito assicurarsi, contro l’eventualità che il 31 après si verifichi, mediante il pagamento anticipato dell’1% delle puntate da assicurare; il croupier provvederà ad evidenziarle con un apposita marca. In tal caso, qualora si formi il 31 après, le puntate assicurate non verranno imprigionate. Non si accettano annunci non accompagnati dal relativo importo.
Le puntate piazzate dopo l’annuncio: “rien ne va plus”, e comunque dopo l’uscita della prima carta, non giocano e vengono pertanto respinte dai croupier.
Tutte le puntate vanno effettuate con i gettoni che possono essere acquistati alle casse. Il giocatore è tenuto a: sorvegliare le proprie puntate in modo che non subiscano spostamenti o modifiche: la posizione della fiche determina la combinazione giocata; rispettare i minimi ed i massimi esposti al tavolo a cui si gioca ed è vietato fare intervenire terze persone per superare i massimi.

Per informazioni sul Trente Quarante al Saint-Vincent Resort & Casino clicca qui.

Lascia la tua opinione sulle regole del Trente Quarante

Guarda anche

Regole del poker Texas hold'em

Regole del Poker Texas hold’em

Il Poker Texas Hold’em (poker texano) è una variante del poker, ad oggi la più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *