Home » Casino de la Vallée | Saint-Vincent » Cambiare il gioco in Italia – Articolo estratto dall’ultimo numero di InGaming

Cambiare il gioco in Italia – Articolo estratto dall’ultimo numero di InGaming

Per i Suoi lettori il blog ufficiale del Casino de la Vallée | Saint-Vincent presenta la traduzione dell’articolo dedicato ai casinò italiani dalla rivista inglese InGaming

L’Italia ha solo quattro Casinò – Campione d’Italia, Casino de la Vallée | Saint-Vincent, Sanremo e Venezia – ai quali se ne potranno aggiungere altri in relazione al rilascio di nuove licenze nel prossimo futuro. Questo paese viene considerato come uno dei più potenzialmente lucrativi per il mercato del gioco d’azzardo in Europa e ciò la dice lunga sulla recente applicazione di una nuova strategia di liberalizzazione da parte del governo.

L’introduzione dei terminali per le videolotterie su una scala senza precedenti altrove in Europa e l’apertura del settore del gioco d’azzardo online sono stati ben accolti dai produttori di servizi simili, molti dei quali stanno migrando il loro focus-business in questi settori con lo scopo di agganciare queste nuove opportunità. Questi sviluppi hanno anche aperto la porta agli italiani a nuove modalità di gioco d’azzardo, su livelli più alti e più vicine. Eppure, nonostante si pensi il contrario, tutto ciò costituisce è una vera preoccupazione per i casinò italiani.
Con un’economia che lotta per restare a galla, le condizioni operative per i casinò in Italia sono state difficili negli ultimi anni. I dati dell’Associazione europea Casino mostrano che i ricavi hanno infatti subito un calo del 21 per cento nel 2010 (497.000.000 di Euro) ma questo non è nulla in confronto al 2009, quando i ricavi si sono abbassati il 47 per cento. In questo contesto la nuova concorrenza data dalle videolotterie ed Internet non offre ovviamente una prospettiva attraente.
Il Casino de la Vallée | Saint-Vincent si trova a Saint-Vincent, una piccola città termale in Valle d’Aosta, regione situata nell’ angolo nord ovest dell’Italia. Circondato dalle cime più alte d’Europa – Monte Bianco, Cervino, Gran Paradiso e Monte Rosa – il casinò si trova vicino ai confini con Francia e Svizzera.

Il casino de la Vallée | Saint-Vincent, fondato nel 1947, vanta un albergo a quattro stelle, un centro congressi, quattro ristoranti e una sala da concerto. Il suo amministratore unico, Luca Frigerio, sottolinea come l’azienda abbia cercato di trovare il giusto equilibrio tra  gioco d’azzardo, offerta di intrattenimento e ristorazione, sia per ospiti italiani che per tutti i turisti. “In uno specchio di 200 km, si gioca la ‘grande battaglia’ in cui i quattro casinò italiani sono tutti coinvolti ogni giorno per attirare i clienti VIP “, dice a InterGaming,”competere in questo mercato è molto dispendioso e quindi abbiamo bisogno di offrire loro una vasta gamma di servizi, tra hotel e biglietti aerei, regali per i loro accompagnatori ed un’ampia offerta di spettacoli, tornei ed eventi.”
“In effetti, abbiamo progressivamente cambiato la nostra missione dall’essere un operatore di gioco ad un operatore di intrattenimento.”
Un viaggio aereo economico significa che i giocatori italiani possono spendere i loro euro altrove in Europa, ma questo offre anche, secondo Frigerio, un’occasione per casino d’Italia che devono “cogliere l’opportunità” e puntare sui clienti stranieri. La lotta per i clienti VIP è solo una parte della battaglia, tanto più che il business del Casino de la Vallée | Saint-Vincent sta migrando dal gioco al divertimento.

Il mercato di massa sta oggi acquisendo maggiore importanza ma proprio qui, tuttavia, l’economia debole del paese mette sotto pressione casinò presenti sul territorio italiano. Il gioco d’azzardo, come in tanti altri settori, è considerato dal governo come una fonte relativamente accessibile di guadagno, attraverso le tassazioni, e da qui trae origine il lancio di 56.000 videolotterie per il mercato italiano.
“Non è solo la crisi economica che ha colpito il mercato del gioco in Italia negli ultimi anni, anche la grande liberalizzazione dell’offerta di gioco fornita dal governo italiano ha contribuito”, spiega Frigerio “i casinò italiani hanno avuto e continuano ad affrontare la nuova concorrenza sempre più agguerrita delle slot machine e delle videolotterie distribuite su tutto il paese. In più si assiste ad un continuo cambio delle regole in base alle esigenze finanziarie, questo costituisce il peggiore modo per gestire strategie a lungo termine ed investimenti da parte dei casinò.”
“Di sicuro, l’impatto sarà significativo e ci sarà una dura concorrenza. Mi aspetto sicuramente degli effetti negativi, in particolare sulle entrate lorde di gioco a causa dei giochi elettronici “.
Ci sono anche le preoccupazioni su come questa mossa di aprire sia la strada al mercato del gioco online avrà ripercussioni sul  problema del vizio del gioco.

Come sottolinea Frigerio, i casinò sono in grado di assicurare la protezione per i giocatori compulsivi e per i minori attraverso controlli negli ingressi. Saranno questi nuovi operatori in grado di fare lo stesso?
“Non sono sicuro che la stessa attenzione sarà assicurata di fuori del nostro mercato”, afferma Luca Frigerio.

Dopo aver subito un calo drammatico nei ricavi dal 2007, in Italia i casinò sembrano essere di fronte ad una battaglia in salita per raggiungere la redditività alla luce di una nuova concorrenza su scala nazionale. È una sfida, senza dubbio, ma non è impossibile. Frigerio è determinato a vedere il Casino de la Vallée | Saint-Vincent continuare ad operare con successo, anche se questo significa investimenti aggiuntivi nella proprietà.
“Per adesso la liberalizzazione del gioco d’azzardo, la recessione economica ed i terminali per videolotterie rappresentano la vera sfida per assicurare un futuro all’azienda” afferma. “con questo voglio dire siamo costretti a inventare e promuovere nuove strategie di marketing, perché l’offerta di gioco non è più sufficiente per attirare la gente”.
Con questo in mente, il casino de la Vallée | Saint-Vincent sta investendo oltre 40 milioni di euro per rinnovare le strutture alberghiere e di gioco, per trasformare  in ciò che egli descrive come un “villaggio reale”. Forse la chiave per la longevità del casinò sarà il fatto che nessuna altra struttura nel mercato del gioco d’azzardo in Italia sarà in grado di offrire la stessa esperienza di gioco ai loro clienti.
“Le Slot machine sono i giochi preferiti dai nostri clienti  ma a Saint-Vincent abbiamo sempre protetto, con forti investimenti di marketing, i giochi tradizionali come la roulette, le Chemin de Fer ed il blackjack”, dice Frigerio “Per noi, questi giochi sono ancora popolari ed assolutamente redditizi.
Guardando al futuro, penso che, con una disponibilità sempre maggiore di elettronica e giochi online,  il casino de la Vallee sarà distinguibile all’interno del mercato contro l’offerta da altri operatori, per il fatto di essere  in grado di offrire un’atmosfera unica, emotiva e divertente come nessun altro”.

Guarda anche

the best casino in the world

Saint-Vincent nella guida dei migliori Casinò al mondo

Il Saint-Vincent Resort & Casino entra nella guida dei migliori Casinò al mondo secondo il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *