Home » Curiosità » Intervista a Beppe Dossena fondatore dell’Associazione Cerchio Azzurro

Intervista a Beppe Dossena fondatore dell’Associazione Cerchio Azzurro

Il Saint-Vincent Resort & Casino ha ospitato e patrocinato l’importante iniziativa Football Legend European Golf Championship, tenutasi al Grand Hôtel Billia nella serata inaugurale del 5 ottobre 2015 ed al golf club Royal Park Golf il giorno seguente. Questo importante torneo di golf, organizzato dall’Associazione di mutuo soccorso Cerchio Azzurro, ha visto la partecipazione di molte stelle dello sport, tra le quali Andreas Brehme, Alain Boghossian, Massimo Bonini, Paolo Cristallini, Pavel Nedved, Marco Tardelli, Mauro Tassotti, Massimo Mauro, Michelangelo Rampulla, Renato Zaccarelli e molti altri ex atleti professionisti che si sono cimentati in una sfida all’ultima buca nella suggestiva cornice del Royal Park Golf di Torino.

Durante questa manifestazione abbiamo incontrato Beppe Dossena, fondatore dell’Associazione di mutuo soccorso Cerchio Azzurro, per parlare della sua Associazione:

Buongiorno Beppe, puoi presentarci la tua Associazione?

Ciao a tutti, Cerchio Azzurro è un’Associazione di mutuo soccorso per ex sportivi di ogni disciplina, il nostro scopo è quello di aiutare tutti quegli atleti a cui la vita ha tolto qualcosa: cerchiamo in pratica di ridare dignità, speranza e voglia di vivere a coloro che l’hanno persa.
Molti grandi ex atleti, ormai lontani dalle luci della ribalta, vivono infatti situazioni di disagio che nascondono per pudore o per vergogna. La nostra Associazione vuole cercare di dare un supporto ed una speranza a queste persone, inserendole in un progetto di recupero che ne mantenga l’anonimato e fornendo sostegno per ridare qualità alla loro vita.

In che modo la tua associazione aiuta gli ex atleti in difficoltà?

Cerchio Azzurro non fornisce aiuti economici ma sostiene gli ex atleti con programmi di aiuto che si traducono in diversi servizi come per esempio fisioterapia, odontoiatria, ricoveri ospedalieri, sostegno psicologico e molti altri… Tutto questo ha sicuramente un costo tangibile che la nostra Associazione copre per ridare dignità a questi ex atleti.

Come nasce l’idea alla base dell’Associazione?

In un episodio della mia vita mi sono trovato a dover reagire ad una situazione di grande difficoltà, a causa di una diagnosi medica che si è poi dimostrata errata, per mia fortuna. Tutto questo mi ha dato modo di pensare ed ho deciso che era mio dovere cercare di aiutare gli altri.

Per quanto invece concerne la manifestazione di oggi: in che modo nasce l’idea del Football Legend European Golf Championship?

Io sono convinto che il golf possa essere un modo per riportare gli atleti a competere senza dover stressare il proprio corpo e la propria mente in modo eccessivo. Ciò che caratterizza dunque questa scelta è proprio cercare di utilizzare lo spirito di competizione insito in questi grandi atleti per ridare loro uno scopo ed una motivazione che sia divertente e che possa aggregarli.

In occasione della serata di gala al Grand Hôtel Billia hai potuto ammirare la nuova struttura alberghiera ed il nuovo Casino de la Vallée, dopo la recente opera di rinnovamento e ristrutturazione che ha dato i natali al nuovo Saint-Vincent Resort & Casino, che idea ti sei fatto in merito?

Tutti gli atleti sono rimasti veramente impressionati dal nuovo Resort, devo dire infatti che questo è stato per noi un grande ed importatissimo biglietto da visita!

Lascia la tua opinione sull’intervista a Beppe Dossena

Guarda anche

Eventi a Saint-Vincent estate 2015

Estate 2015 a Saint-Vincent

Una grande estate 2015 sta prendendo vita qui a Saint-Vincent! Molti imperdibili eventi sono stati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *